Archivio mensile:Dicembre 2014

Bon Fèt Nwèl

Bon Fèt Nwèl

IMG_4146Buon Natale! Che effetto farà questo augurio qui ad Haiti? Ho ancora poche ore per scoprirlo, ma intanto posso anticiparvi qualche prima impressione.
Qui vedete il nostro presepe, fatto in una mattina del 22 dicembre. Come vedete non c’è la tradizione di fare grandi cose, anche perché le statuine sono quello che sono ed già un segno straordinario per la nostra gente un piccolo presepietto come questo. Forse è l’unico presepio nel raggio di qualche chilometro. IMG_20141201_161922Comunque guardate il tocco haitiano dei palloncini colorati perché per loro sono segno della festa e della gioia. Abbiamo vissuto un tempo d’Avvento forte, guidati dalle quattro frasi prese dal IMG_4100Vangelo di ogni domenica: veye (vegliate, pare (preparate), temwen (testimone) e ave w (con te) e cercando di fare incontri di preghiera nelle varie zone e cappelle. IMG_3645L’ultima domenica è stata vissuta come domenica del dono e molta gente ha portato in chiesa in occasione della Messa quello che poteva per i più poveri. Come ad esempio una banana, un arancia, un mango, del riso, dei fagioli, delle patate, qualche vestito, qualche calzatura…. Tutto questo poi è stato portato a casa delle famiglie più povere.               Il Natale allora è già cominciato e molto bene da questo gesto di carità per ricordarci che il grande dono di Gesù che è in mezzo a noi ci spinge a diventare un dono di amore per gli altri.
Con i ragazzi della catechesi abbiamo proiettato il film di Zeffirelli di Gesù di Nazareth nella parte che riguarda la natività. Era in francese, la lingua ufficiale che si impara a scuola, anche se poi non si usa mai nel OLYMPUS DIGITAL CAMERAquotidiano. Il problema non era la lingua, ma la assoluta mancanza di abitudine a vedere un film. Comunque al momento della nascita di Gesù abbiamo fatto tutti un applauso. Per il resto, il paesaggio, il modo di vestire della IMG_3646gente, la capanna con gli animali sono tutte cose realissime per un haitiano perché qui il tempo si è fermato e si vive ancora come ai tempi di Gesù. Magari nella mente di un haitiano è più chiaro che per noi questa verità: Gesù è davvero OLYMPUS DIGITAL CAMERAdiventato uno di noi, povero proprio come noi!
A proposito, don Claudio ieri è stato a fare un giro di visite per gli ammalati e, come spesso succede, il responsabile laico della zona coglie l’occasione per far vedere certe situazioni di case veramente disastrose. Guardate qui nella foto una “casa” dove abita una famiglia di 8 persone con diversi bambini. Credo che questa capanna sia ancora più povera di quella di Betlemme. E’ incredibile per noi come possano vivere così.
IMG_4197Ieri sera c’è stato il concerto di Natale realizzato da uno dei nostri gruppi giovanili, il gruppo MEJM (Movimento Eucaristico Giovanile di MarRouge). Hanno provato per settimane mettendoci tutto il loro impegno. Il IMG_4170concerto è durato 4 ore. Per loro è molto importante la nostra presenza, anche se il loro modo di fare queste cose è veramente diverso dai nostri canoni. Importante è partecipare, stare loro vicini, comprenderli e aiutarli, se possibile, a fare qualche passetto in avanti.

Continua a leggere